La magia di Robin Wight nelle fate che danzano con i denti di leone

L’artista inglese Robin Wight compie una magia nel forgiare da un materiale duro e pesante come l’acciaio, delle sculture leggere e aggraziate come le sue fate che danzano con i denti di leone.
Create dall’intreccio di fili di acciaio o metallo di diversa grandezza, le sculture sembrano librarsi nell’aria senza nessun peso corporeo mentre i petali dei denti di leone vengono strappati dal vento nell’impeto della danza.

Simbolo della magia pura e innocente, protagoniste delle principali fiabe dell’infanzia, le fate hanno da sempre stimolato la fantasia di scrittori e soprattutto dei bambini che alla loro esistenza e ai loro poteri hanno sempre creduto.
Oggi le fate sono ben visibili in tutta la loro bellezza grazie alla fantasia e all’abilità tecnica di Robin Wight che ha donato e inserito fra i fili di acciaio per ognuna di esse un cuore fatto con la pietra sulla quale ha inciso uno speciale messaggio.

Robin Wight - Fata che danza con i denti di leoneRobin Wight - Fata che danza con i denti di leoneRobin Wight - Fata che danza con i denti di leone

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Monochrome di Yves Klein contro Achrome di Piero Manzoni

Yves Klein e Piero Manzoni, due intelligenze a confronto

Scomparsi a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro, Klein a 34 anni e Manzoni a 29, nella loro breve e fulminante carriera hanno realizzato cose straordinarie, ancora oggi discusse, amate e odiate allo stesso tempo.

Le loro storie, come la loro arte, presentano diversi parallelismi ma anche parecchie divergenze che spesso sono sfociate nella legenda.

In questo articolo ho cercato di separare il mito dalla realtà e raccontare qualcosa di questi due grandi dell’arte

Leggi Tutto »