Settimana calda per le aste Newyorchesi

Nicola Stoia
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Settimana calda questa per il mercato dell’arte a New York: arte impressionista e moderna sotto i riflettori delle case d’asta con la vendita di opere provenienti da alcune delle più importanti collezioni statunitensi.

Domani parte Christie’s con, fra le altre, le Nymphéas di Claude Monet del 1907 (quotato 25-35 milioni di dollari), tre Renoir (stimati da 3 a 15 milioni di dollari), Picasso con un ritratto di Dora Maar, musa e amante dell’artista (stimato 25-30 milioni di dollari), una tela di Kandinsky del 1909, Strandzene (16-22 milioni di dollari).

Il 7 maggio sarà la volta di Sotheby’s. Anche qui spunta un Monet, Sur la falaise à Pourville, (valutato 5-7 milioni di dollari) e ancora opere di Picasso, tra cui Tête de Marie-Thérèse (stima 15-20 milioni di dollari).

Dopo gli ultimi dati che descrivono un mercato in forte ripresa, ci si aspettano dei grandi risultati e perché no, magari qualche nuovo record.

Ti potrebbe interessare anche...