Settimana calda per le aste Newyorchesi

Settimana calda questa per il mercato dell’arte a New York: arte impressionista e moderna sotto i riflettori delle case d’asta con la vendita di opere provenienti da alcune delle più importanti collezioni statunitensi.

Domani parte Christie’s con, fra le altre, le Nymphéas di Claude Monet del 1907 (quotato 25-35 milioni di dollari), tre Renoir (stimati da 3 a 15 milioni di dollari), Picasso con un ritratto di Dora Maar, musa e amante dell’artista (stimato 25-30 milioni di dollari), una tela di Kandinsky del 1909, Strandzene (16-22 milioni di dollari).

Il 7 maggio sarà la volta di Sotheby’s. Anche qui spunta un Monet, Sur la falaise à Pourville, (valutato 5-7 milioni di dollari) e ancora opere di Picasso, tra cui Tête de Marie-Thérèse (stima 15-20 milioni di dollari).

Dopo gli ultimi dati che descrivono un mercato in forte ripresa, ci si aspettano dei grandi risultati e perché no, magari qualche nuovo record.

500 anni di ritratti femminili in un video

Un bellissimo montaggio mette insieme alcuni tra i più bei ritratti femminili dei più grandi artisti di sempre. Ci sono davvero tutti, da Leonardo al Botticelli fino a Picasso e Modigliani e oltre. Attraverso un volto in continuo movimento e trasformazione si percorrono ben 500 anni di storia dell’arte.

Guide speciali e gratuite alla mostra di Bernardino Luini

Bernardino Luini - Madonna del rosetoQuante volte in un museo avete provato a infilarvi con tutta la nonchalance di cui siete stati capaci tra le comitive di visitatori accompagnati da una guida, magari facendo finta di osservare fino all’ultimo dettaglio il quadro di fianco a quello erano fermi loro ma tendendo bene l’orecchio alla spiegazione del cicerone? Ammetto io l’ho fatto…

Niente di male, ma dal 5 maggio per una settimana, alla mostra “Bernardo Luini e i suoi figli” non sarà più necessario nascondersi e rubare qualche spiegazione qua e là.
Una trentina di studenti della Statale, fra i venti e i trent’anni, si divideranno a turni per fare da ciceroni alle visite guidate che partiranno ogni mezz’ora all’interno del museo. Non è necessaria la prenotazione, il servizio è offerto dall’ateneo quindi completamente gratuito, ma non per questo meno valido, anzi…
I ragazzi hanno tutti collaborato per un anno intero con i curatori dell’esposizione, che sono poi i loro professori, quindi chi meglio di loro potrà raccontare ai visitatori il Luini?

Finalmente una bellissima opportunità per questi ragazzi e un’occasione davvero ottima per chi vorrà incontrare e affrontare più approfonditamente un grande artista del rinascimento ancora poco conosciuto rispetto ad alcuni suoi contemporanei.

 

Piero Manzoni torna a Milano!

I milanesi potranno anche lamentarsi dell’inquinamento, del traffico, del cielo sempre grigio e dell’assenza di piste ciclabili, ma certo non possono affermare di vivere in una città avara per quanto riguarda mostre ed esposizioni. Per gli amanti dell’arte c’è davvero l’imbarazzo della scelta e visto il poco tempo libero che la frenesiPiero Manzoni - Achromea del lavoro ci lascia, spesso decidere in quale museo passare il pomeriggio diventa difficile, soprattutto per chi, come me, deve mediare con i gusti di un’altra persona. Leggi tutto “Piero Manzoni torna a Milano!”

Impara l’arte…

Qualche giorno fa ho incontrato una carissima amica che non vedevo da tempo.
Dopo esserci raccontati a vicenda il presente e del futuro aver azzardato i nostri sogni come solo davanti a una bella bottiglia di Chianti si riesce bene a fare, il tema della discussione si è spostato inevitabilmente sull’Arte.
Dico inevitabilmente perché spesso in passato mi sono trovato a discutere e, devo dire, a volte perfino a litigare con lei su questioni di arte a causa delle nostre visioni assai divergenti, soprattutto per quanto riguarda il contemporaneo.
Ovviamente dopo una lontananza di tanti mesi non potevamo affilare da subito le spade e prepararci al combattimento, così la discussione è rimasta su un terreno neutro che incontra i valori di entrambi: la qualità.
A dire il vero il discorso non era iniziato partendo dall’arte ma da qualcosa di più quotidiano: il nostro lavoro e il mondo del lavoro in generale. Leggi tutto “Impara l’arte…”